Make your own free website on Tripod.com
Ha Detto Che Desidera La Pace
Di: J.J. (jjblue10@hotmail.com)


Ha detto che desidera la pace.
Li guarda allontanarsi, uscire, chiudere la porta alle loro spalle i loro distintivi di riconoscimento sul tavolo.
Fermi.
Abbandonati.
Ha detto che desidera la pace.
E si prende la testa fra le mani.
Ha detto che è disposto a tutto per ottenerla.
L'ha detto ai Deathcula che l'hanno aiutato.
L'ha detto e ha ricevuto sguardi di speranza.
E' la cosa giusta, continua.
Ha detto che desidera la pace.
L'ha detto agli altri Comandanti, ai terrestri come lui.
L'ha detto e ha ricevuto comprensione.
Anche loro.
Sono stanchi di combattere; sono disposti a tentare.
E' la cosa giusta, continua.
Ha detto che desidera la pace.
L'ha detto ai piloti di Bismark.
L'ha detto e ha ricevuto sguardi preoccupati.
Ci si può fidare dei Deathcula? Si può?
Ma sono disposti a sostenerlo. E a proteggerlo.
E' la cosa giusta, continua.
Ha detto che desidera la pace.
A qualunque costo.
L'ha detto nell'assemblea con l'Ambasciatore dei Deathcula.
L'ha detto.
E Perios... Perios l'ha guardato.
Il giovane Comandante dei Deathcula l'ha solo fissato per un attimo.
E a differenza di tutti gli altri non gli ha creduto.
O forse era stata solo una sua impressione?
Perché non doveva credergli?
I Deathcula hanno bisogno di quella pace più di loro.
Un bisogno disperato.
Stanno morendo.
E Perios dubita di lui.
Di loro.
Quel ragazzino si permetteva il lusso di dubitare di lui.
Chi è lui per farlo?
Chi sono i Deathcula per dubitare di loro?
Forse pensano che tutti fossero come loro?
E poi lui desidera la pace, vero?
La desidera.
La pace.
La libertà.
La felicità.
Sono cose che vogliono tutti.
Ora sa che le vogliono anche i Deathcula.
Anche loro.
Strano vero?
E Perios osa dubitare di lui.
No, deve essergli sembrato.
Il tono del giovane comandante è sempre naturalmente scettico così come i suoi occhi sono sempre naturalmente freddi.
Non c'era nulla da leggervi.
Eppure sembravano aver detto...

"Bugiardo."

Era sicuro che Perios avesse pensato a questo...

"Bugiardo."

Sciocchezze lui vuole la pace...

"Bugiardo."

Non un esclamazione, non un'accusa, solo una parola, un dato di fatto...

"Bugiardo."

E una voce si sovrappone a quella di Perios:
"Non possiamo fidarci! Dobbiamo distruggerli noi prima che lo facciano loro!"

Riconosce quella voce.
Bill.
Non usa mezzi termini quando parla.
Odia i Deathcula.
Non ha problemi ad ammetterlo.
Ma lui ha detto che desidera la pace.
Desidera.
I due giovani Deathcula che aveva visto.
Innamorati.
Desideravano un mondo per loro.
Anche se questo significava portarlo via a qualcun altro.
Sinceri nel loro amore.
Sinceri nel loro egoismo.
Ma lui ha detto che desidera la pace.
Desidera.
"Perché dovrei preoccuparmi della tua specie? Che importa se viene sterminata? E' la mia che conta."
Sono le parole di un Deathcula quelle che ora suonavano nella sua mente.
Un soldato, non ricorda bene chi fosse.
All'epoca non le aveva capite.
Non sapeva che il pianeta dei Deathcula stava morendo.
Ora si.
Ma lui ha detto che desidera la pace.
Ma lui ha detto che desidera la pace!
A qualunque costo!
Vero?

"Bugiardo."

Una parola non detta.
Forse solo un pensiero.
O un'idea vaga.
Un'intuizione.

"Bugiardo."

Ed è vero. E' vero. Dio è vero.
Oh non del tutto.
Solo... solo la sua idea di pace non è diversa da quella degli altri.
Vuole la pace per se.
Per chi amava.
Non gli importa di avere la pace per tutti.
Gli basta la sua.
E quella di pochi altri.
Non si fida dei Deathcula. Fondamentalmente non gli piacciono. Forse perché era stato loro prigioniero?
Teme Hyuza. La sua altezza fuori della media, la sua voce distorta, quella maschera che gli copre il viso e lo fa sembrare più simile a un mostro che a un uomo. Forse perché aveva avuto la sua vita fra le mani?
Non sopporta Perios. La sua sicurezza, la sua abilità, la sua giovinezza, l'impressione costante che giudicasse gli altri e li disprezzasse. Forse perché temeva che potesse aver ragione? Che conoscesse più di lui?
E allora perché?
Perché accettare?

Perché lui poteva. Poteva accettare tranquillamente l'offerta di pace dei Deathcula.
Poteva lasciare che Bismark, l'orgoglio di sua figlia, venisse distrutto senza rimorsi.
E poteva tranquillamente sciogliere il gruppo che l'aveva pilotato a costo della vita.
Poteva.
Perché?
Fiducia?
Idealismo?
Ingenuità?
Incoscienza?
Onestà?
No, niente di tutto questo.
Solo... lui aveva la conoscenza.
Di un segreto, di qualcosa che solo pochissimi sapevano.
Di qualcosa di potente.
Di qualcosa che avrebbe potuto usare.
Per difendersi.
Per contrattaccare.
Per vincere.
Perios l'aveva guardato allora.

"Bugiardo."

Bugiardo? No, non lo è.
Aveva sempre detto la verità.
Bè un interpretazione di essa.
Aveva parlato con cautela.
Trasformato concetti come disarmo in: "Distruzione di tutte le armi che i Deathcula conoscevano."
Perios non si era fidato di lui.
Forse è davvero bravo.
Forse era stato quando aveva chiesto di vedere la distruzione delle armi Deathcula che si era tradito.
Doveva farlo. Doveva sincerarsene.
Ma forse in quel momento aveva lasciato trapelare qualcosa.
E Perios aveva fatto la stessa domanda.
Ma non può immaginare cosa gli nasconde.

"Bugiardo."

Bugiardo? No. E' strategia. E' un militare. Con più esperienza di Perios. Il ragazzo non può, non deve competere.
Gli ha detto che voleva la pace.
Che farà di tutto per ottenerla.
Ha detto la verità.
Farà di tutto.
Compreso prepararsi a sterminare i Deathcula.
Al primo errore?
Certo.
Ma sarà veramente necessario aspettare un errore?


Note dell'autrice:
Se "E' solo dolore" era il punto di vista di un soldato sulla guerra e la pace "Ha detto che desidera la pace" è invece il punto di vista di un "politico", di un "uomo di potere". Sono due punti di vista completamente opposti che però si completano a vicenda. E non a caso mentre Bill finisce col desiderare la pace Louvre finisce col pianificare la guerra. Quanto al fatto che Louvre sia più o meno OOC in questo brano... beh, è difficile a dirsi. Apparentemente Louvre nella serie è un uomo di pace, uno che dice 'che desidera la pace' appunto. Però... beh, non mi convince, non mi ha mai convinto nemmeno dopo che ho avuto occasione di vedere "Seijushi Bismark". Non è un vero "uomo di pace" per quello che mi riguarda.


Fine

© 1999-2003 J.J.. E non dimenticate di scriverle cosa ne pensate!